Augurare un anno nuovo è cosa seria!

Todo cambia canta Mercedes Sosa, ma il mondo cambia se noi cambiamo diceva Primo Mazzolari: e dunque nel cambiamento sta il senso profondo del nuovo!

Desideriamo portare con tutti voi il NUOVO nel nostro territorio, con inguaribile fiducia. Dunque buon 2021! 

Il 2020 ci ha messo alla prova ma nella crisi stanno le idee creative e la solidarietà che è la forza e la tenerezza della gente comune come noi: la rete OltreConfin si è dovuta reinventare per r-esistere, fare scelte coraggiose, coinvolgere altri produttori, essere sostenuta da tanti nuovi consumatori consapevoli, continuare a credere che proporre cultura -oltre alle colture- fosse la chiave per il rinnovamento.  Così facendo senza grandi mezzi -ma unendo i mezzi- abbiamo nuovi giovani a lavorare nei campi e nelle fattorie, abbiamo filiere di prodotto sempre più coerenti, abbiamo una cooperazione più salda, abbiamo persone dedicate a fare cultura, eventi e comunicazione significativi, abbiamo un occhio di riguardo alla coerenza dei nostri processi e all’inserimento sociale.

E siamo arrivati con costanza nelle vostre case e nelle vostre pance portando tutta la nostra energia! E voi ci avete ricaricato con la vostra di energia! Siamo uniti nello stesso obiettivo: un ambiente rispettato profondamente, una società più coesa, una cultura ecologica integrale!

Per il 2021 abbiamo un’idea da condividere: far risaltare che tutto il nostro impegno, che parte dall’agricoltura per ampliarsi al sociale e alla cultura, è già un piano con una forte valenza di impegno politico! Desideriamo disseminare buone pratiche e farle diventare un sistema complesso che sappia portare impatto e coinvolgimento a tutti i livelli, anche quello di chi governa e amministra la cosa pubblica.
Lo chiameremo PACT: Politica Agricola di Comunità Territoriale… agire locale pensando globale!

A presto, fianco a fianco!